ibrido è bello: lettori scrittori editori e i loro alter-ego digitali

Post estivo, scritto (e presumibilmente letto) in vacanza, cercherò quindi di essere breve conciso e poco invadente.
Tre sono gli argomenti su cui mi voglio soffermare, non nuovissimi ma credo valga sempre (più) la pena di meditare sulle possibili evoluzioni della lettura e della scrittura coniugate secondo le due declinazioni, quella cartacea e quella digitale.
Perciò mi piace riprendere un post di una decina di giorni fa comparso su Publishing Perspectives in cui si parla della figura dello scrittore ibrido. Si tratta semplicemente di un autore che decide di pubblicare su ambedue i canali ma con due diverse modalità e finalità. Riporto i passi più interessanti dell’articolo, che vale comunque la pena leggere nella sua totalità.
La prima considerazione importante mi sembra quella secondo cui la scelta di essere “ibridonon è basata su quanto sta succedendo, ma in proiezione di ciò che succederà di qui a uno, due, tre anni.
In secondo luogo, la cosa è più facile per chi ha già pubblicato “tradizionalmente” altri libri e quindi ha una backlist estesa.
Il prezzo: iniziando dall'”infame” 0,99 cent si può arrivare nel giro di due mesi a 2,99 (dollari, o euro) senza evidenti contraccolpi – e mi sembra interessante questa inversione nel percorso del prezzo rispetto al cartaceo.
La chiave è il rapporto tra lettore e autore. Gli autori che stanno avendo successo sono quelli che comprendono che la promozione è una parte fondamentale del loro lavoro. Gli autori devono rapportarsi direttamente con i loro lettori tramite i social media.
Per gli autori ancora inediti, il consiglio è di pubblicare “tradizionalmente” almeno tre manoscritti prima di intraprendere il self-publishing.
Per chi teme che con l’autopubblicazione la qualità scadrà, l’autore del post rassicura: alla base di tutto sta il contenuto e avere a disposizione più titoli.

Va in fondo verso questa direzione la bella idea di Bookrepublic di offrire pacchetti di autori ad un prezzo conveniente: i cosiddetti bookpack sono in pratica cofanetti di ebook  che raccolgono i titoli di uno stesso autore e di saghe particolarmente avvincenti o di successo, proprio come accade, dicono giustamente quelli di Bookrepublic, con i menu risparmio dei fast food.
Ci scommetto quello che volete che nel giro di poco tempo in questi pacchetti troveremo anche qualche inedito dell’autore offerto solo in digitale (siano racconti, o poesie, saggi).

Del paso double tra ebook e cartaceo mi ero comunque già occupato qualche tempo fa (leggi qui), ma la domanda è se le librerie (e i lettori) sono pronti per danzare a questo nuovo ritmo poco familiare.
In questo senso, il progetto di Ultima books Pro adombra quanto avevo vagheggiato a mia volta in un post in cui parlavo delle (possibili) librerie future, dove quel video che poteva sembrare così “fantascientifico” sta invece rivelandosi quanto più vicino ad una vicina realtà.

Infine, ovvia quanto tardiva (ma d’obbligo) la menzione dell’accordo tra Mondadori e Amazon, che entro breve renderà disponibili nel Kindle Store migliaia di titoli del gruppo editoriale che comprende marchi come Einaudi e Sperling&Kupfer e Piemme.
Quanto questa collaborazione sposterà l’asse degli equilibri nel mondo dell’editoria digitale? Secondo me molto, anche parlando di e-reader. Soprattutto se (anzi: quando) il Kindle sarà venduto direttamente in Italia.

Ma questi non son discorsi da fare in agosto. Ora preferisco un bel tuffo, e spero anche voi.

La prima immagine è tratta da questo sito.
La seconda dal sito della televisione svizzera italiana

One thought on “ibrido è bello: lettori scrittori editori e i loro alter-ego digitali

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...