il mercato degli ereader si amplia e parla italiano

Sarà l’imminenza del Natale, sarà che ormai anche in Italia ci si è accorti che ignorare il fenomeno dell’ebook è uno sforzo quantomeno poco pratico, ed ecco che l’offerta di ereader inizia a partorire device nuovi, alcuni dei quali nostrani. Parlerò oggi di cinque di essi e precisamente:

– il Biblet kit è l’atteso (da alcuni) ereader di Telecom, che l’aveva annunciato già all’apertura del Biblet Store e, guarda caso sotto Natale, ha deciso di lanciarlo. Caratteristiche principali: schermo 6″ eInk touch screen, memoria 2GB, connessione Wi-Fi, attivazione tramite TIM Card che permette la navigazione gratuita sul Biblet Store (ma va!) e offre 5 € di traffico prepagato. Prezzo: 259 €.

– Eee Reader DR 900 è invece il nuovo ereader della Asus che al “modico” prezzo di 319 € propone uno schermo touch screen a 9 pollici (non e-Ink, ma a tecnologia Sipix, una tipologia di epaper) con connessione Wi-Fi e 2GB di memoria.

– Kiwie è un’azienda che propone due ereader di nuova generazione,
E-libro, un device con schermo e-Ink a 6″ e tecnologia G-sensor che regola il testo alla posizione orizzontale o verticale dell’apparecchio. Al prezzo di 229 € offre, oltre a varie altre funzioni, anche 50 libri preinstallati (chissà quali, viene da domandarsi) e un buono da 170 € da spendere sul portale Eboogle.
Lo stesso numero di libri e lo stesso buono da spendere Kiwie li offre anche con il suo secondo ereader Fivebook, compatibile con tutti i formati ebook (compreso EPUB) che però ha un display LCD a 5″ e una batteria che garantisce non più di una giornata di autonomia. Costa 129 €.

– Un’altra azienda nuova, ebook service, propone invece il suoMedeo, l’ereader che “parla italiano”. Tra le caratteristiche, si parla di schermo a 6″ e-Ink e memoria di 2GB, connessione Wi-Fi, ma non si menziona il prezzo, evidenziando invece la sua “codifica multi-DRM“, che consente di leggere sia i libri protetti con il DRM proprietario di Ebook service, sia quelli protetti con il DRM della Adobe, oltre che ovviamente tutti i libri senza DRM.

– Poi c’è l’ereader Leggo di IBS di cui già avevo accennato in un post qualche tempo fa. Il suo è un display a 6″ e-Ink e touch screen con stilo, memoria di 2GB e connessione Wi-Fi e 3G con SIM incorporata e costi di traffico inclusi (ma si naviga solo sul sito IBS). Il prezzo di lancio è 199 €, ma quello di listino 219 €. Quindi se proprio lo volete, vi conviene affrettarvi.

Infine, per andare verso ereader più famosi, sottopongo alla vostra attenzione un confronto tra due device considerati tra i migliori in circolazione (ovviamente prima che uscissero quelli elencati qui sopra) : il Kindle e il Sony PRS-65o.

Buona lettura e buona scelta.

2 thoughts on “il mercato degli ereader si amplia e parla italiano

  1. Sempre le stesse impressioni, prezzi alti rispetto i concorrenti più grossi e marketing basato sugli accessori più che sulle caratteristiche basilari di lettore ebook.

    Interessante il 9″ a 319€, bisognerebbe confrontarlo col Kindle DX.

    Chissà quanto riusciranno a penetrare il mercato questo Natale, vista la ritrosia degli italiani a 1) leggere in generale 2) accettare nuove tecnologie che non siano “fashion”. Io in giro leggo e sento ancora molti errori sugli ebook stessi (confusi con booktrailer, con roba pubblicitaria,…) e vedo le persone nei negozi che maneggiano questi “cosi” rigirandoli e chiedendosi a cosa servono.

    • marco ha detto:

      Matteo, buona idea il confronto tra l’Asus e il Kindle DX, magari lo farò in un prossimo post (o lo troverò da qualche parte). Sinceramente, per il mercato italiano, che è perfettamente come lo descrivi tu, vedere un ereader a 319 euro, seppur con le funzioni date, non è certo accattivante. E’ vero che, come detto, ne vedi certi in alcuni negozi che costano anche di più e fanno letteralmente senso per povertà e bruttezza.
      Non perché io uso il Kindle, ma credo che, come prezzo e per ciò che può offrire, mantiene per ora il miglior rapporto qualità-prezzo (e servizio) in circolazione. Anche il Sony è ottimo, mi dicono, ma personalmente non l’ho mai usato. Sarei anche curioso di provare il Cybook della Bookeen, tu lo conosci?
      Il tempo comunque che amazon.it distribuirà il suo reader anche da noi e penso sgominerà tutti. Il tutto relativamente al mercato (ristrettissimo) dell’ereader puro. Il resto è iPad o comunque tablet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...