restrizioni territoriali, il caso Waterstone (e IBS da noi): la e-pirateria gode

Pochi giorni orsono avevo individuato degli ebooks interessanti su IBS e avevo deciso di acquistarli. Come forse qualcuno sa, io vivo all’estero per me l’ebook è una manna, perché nei miei precedenti acquisti cartacei le spese di spedizione hanno sempre inciso almeno di 1/3 sul costo finale dell’acquisto; quindi ho trovato molto più pratico investire in un Kindle e comprare tre ebook a 10 euro che uno solo a 25 (e non sono lettore da un libro all’anno, nemmeno al mese).

Però, dopo anni di acquisti cartacei senza problemi sulla stessa IBS, ecco la brutta sorpresa: appena dopo aver cliccato su “metti nel carrello” compare sullo schermo questo simpatico monito:

L’acquisto di MP3 è possibile solo dal territorio italiano, dalla Repubblica di San Marino e da Città del Vaticano, utilizzando una carta di credito emessa in Italia.

Lì per lì inveisco contro IBS e scaglio invettive al suo indirizzo anche su Twitter, poi rifletto un attimo e penso al caso Waterstone, la libreria inglese che dal 20 ottobre ha smesso di vendere libri digitali al di fuori del territorio nazionale. Questo a causa delle cosiddette restrizioni territoriali, che in pratica impediscono di acquistare un libro da venditori che non sono nello stesso paese dell’acquirente. Discorso che, in un contesto di world wide web, non avrebbe assolutamente senso, direte voi. Infatti, se non ci fossero di mezzo diatribe ovviamente legate al vil denaro, che fa diventare assurde le ovvietà e complicate le cose più elementari.
Insomma, si tratta di capire chi ci dovrebbe guadagnare, se colui che sta a monte (il server da cui proviene la richiesta di acquisto) o chi sta a valle (la divisione editoriale del paese in cui l’acquisto viene realmente effettuato). In attesa che le parti decidano, meglio fermare tutto. Clap clap.

Al riguardo vi consiglio questo post in cui si parla di tutto ciò in maniera arguta e chiara, ponendo l’attenzione giustamente su un altro aspetto non secondario della questione, ovveroforeign rights, che fanno parte di quel “bouquet” di diritti che l’autore ha tra le sue mani e può decidere se donare in blocco o “un fiore” alla volta.

Alla fine, comunque siamo alle solite: tra DRM, prezzo e restrizioni territoriali, in mezzo c’è sempre il lettore il quale, visti i continui ostacoli che incontra per avere un semplice libro digitale, non è certo da biasimare se si rivolge disperato ai canali dove lo stesso libro è davvero a sua disposizione senza barriere, senza DRM e per giunta gratis.

3 thoughts on “restrizioni territoriali, il caso Waterstone (e IBS da noi): la e-pirateria gode

  1. Paolo ha detto:

    Quwsta e’ una email che ho ricevuto da IBS. Sembrerebbe che il limite territoriale e’ per gli MP3 e non per ebooks….
    Gentile cliente,
    le confermiamo che è possibile acquistare ebooks anche dall’estero.
    Per quanto riguarda i brani musicali in formato MP3 e gli eBook, l’unico mezzo di pagamento accettato è la carta di credito. Per esigenze di rispetto delle norme a tutela dei diritti d’autore, l’acquisto di brani MP3 è consentito solo a utenti residenti sul territorio italiano e che utilizzano carte di credito emesse in Italia. Al momento sono accettate carte di credito Visa, Visa Electron, Mastercard-Eurocard, CartaSi e Postepay emesse in Italia. Le carte di credito American Express e Diners, regolarmente utilizzabili per l’acquisto di prodotti fisici, non sono al momento utilizzabili per acquisti di brani MP3 e eBook.

  2. Anche io come te vivo all’estero, e mi si dice che il problema è aggirabile (pur rimanendo nella legalità di un acquisto corretto) usando dei server proxy… non sono esattamente un esperto e questa cosa devo capirla meglio, ma intanto te la faccio presente, nel caso non lo sapessi. Qui trovi una spiegazione: http://it.wikipedia.org/wiki/Proxy#Proxy_HTTP_e_anonimato
    In rete si trovano abbastanza facilmente liste di proxy italiani, per cui se passi attraverso di loro è come se tu fossi sul suol natìo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...