vite (editoriali) parallele

Da quando ho iniziato ad amare la lettura, due case editrici europee che ho sempre messo in relazione tra loro sono Editions Gallimard e Einaudi. Non solo per il colore immacolato che caratterizza i loro libri, ma anche perché proprio da questi due marchi editoriali sono stati pubblicati i più grandi autori del Novecento nei rispettivi paesi: Camus e Calvino, Pavese e Queneau e tanti altri. Non solo, ma simile è stata per anni la loro politica editoriale, le collaborazioni illustri, il prestigio goduto a livello internazionale.

Ora, andando per curiosità sui loro siti web, noto che la loro “storia parallela” continua anche nella Rete,  in quanto la struttura attraverso la quale sono stati organizzati i siti è simile, pur con dovute differenze: più “lineare”, più convenzionale quella einaudiana, più asimmetrica (ma forse anche meno agevole da navigare) quella francese.  Altra differenza: Einaudi è presente su Twitter, Gallmard (ancora) no. Una differenza di strategia nei social media che sinceramente non mi aspettavo; anzi, avrei previsto l’esatto contrario, se qualcuno me l’avesse chiesto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...